15 novembre 2013

La palestra fotocopia di Calderano (3)


Riparliamo della palestra “fotocopia" di Calderano, anche se l’abbiamo già fatto in molteplici occasioni:


30/04/2011 Convocazione Consiglio Comunale Martedì 03/05/2011 ore 20.30


06/05/2011 Consiglio Comunale del 03/05/2011: cronaca punto 5


16/07/2011  Consiglio Comunale del 12/07/2011: cronaca punto 2


21/07/2011 Così funziona l’amministrazione di gaiarine.


20/08/2011  Così funziona l’amministrazione di gaiarine (2).


05/10/2011 Consiglio Comunale del 29/09/2011: cronaca punto 10


16/07/2012 Consiglio Comunale del 12/07/2011: cronaca punto 2


31/07/2013 Semo a.. post! (47)


31/07/2013 La palestra fotocopia di Calderano


01/08/2013  La palestra fotocopia di Calderano (2)


09/08/2013 Dall'Azione dell'11 agosto 2013


01/10/2013 Semo a.. post! (48)


Essa merita ancora la nostra attenzione, in quanto è un’opera che rimane comunque  sconosciuta  alla maggioranza dei cittadini di Gaiarine, solo pochi di essi, quelli  più attenti degli altri  a qualche articolo di giornale, alle cronache pubblicate su questo blog  o ai strani cumuli di terra visti nei pressi della scuola media, hanno iniziato ad interrogarsi e a chiedersi se veramente verrà costruita una nuova palestra  a Calderano.


Purtroppo dobbiamo  confermare che questa dissennata amministrazione ha tutta l’intenzione di  sperperare una bella quantità di denaro dei cittadini di Gaiarine, tant’é che il primo di ottobre 2013 è  stata appaltata alla ditta Vardanega. (vedi qui delibera) la costruzione di questa inutile palestra


Un’opera assurda, non necessaria e non sostenuta da alcuna indagine seria sulle necessità di offrire ulteriori spazi a nuove esigenze sportive, ma decisa dall’amministrazione comunale solo per mania di grandezza, volontà personali e  “orientamenti”  da bar.


Ma dato che  l’amministrazione comunale non è un’astratta entità ma è formata da persone, persone  che hanno  avvallato, in consiglio comunale in questi anni, con i loro voti favorevoli questa vergognosa scelta,  è bene che i cittadini di Gaiarine memorizzino e ricordino a futura memoria i loro nomi:


Busetto Angelo, Cappellotto Mario, Fantuz Giorgio,  Fantuz Giuseppe, Isola Eugenio, Luisotto Claudio,  Modanese Liliana, Peruch Silvano, Poles Alvaro, Presotto Paolo, Sonego Loris, Venturin Stefania.


Questi “signori e signore” non solo  hanno messo  e mettono le mani nelle tasche dei cittadini di Gaiarine, ma addirittura li “derubano“ , con queste scelte,   delle necessarie tutele in un periodo di crisi così grave.


E’ bene ricordarli questi nomi e non dimenticarli  soprattutto se qualcuno di loro avrà la faccia tosta di presentarsi o di sostenere qualche candidato  alle prossime elezioni amministrative.


Veniamo alla delibera in questione.


L’appalto è stato aggiudicato per un importo di euro 677.550,20, quasi il 21% in meno dell’importo a base d’asta, che non sappiamo quale sia, in quanto in delibera non viene citato.


Contenti no? Almeno non costerà 1.050.000, 00 euro ( valore dell’opera citato in delibera) no?


No, non sarà così. La palestra a costruzione ultimata  e agibile costerà molto di più.


Il ribasso d’asta sarà recuperato con le varianti in corso d’opera, come è “strana” usanza in questo comune, e la cifra di 1.050.000,00 sarà tranquillamente superata perché il progetto appaltato non prevede tutta una serie di opere e impianti necessarie all’agibilità della palestra.


In più è prevista la sistemazione del cosiddetto campus” per un’ulteriore spesa di 844.000,00 euro.


L’abbiamo già scritto, ma lo ripetiamo, questa è  una vera e propria pazzia, alla faccia dei cittadini di Gaiarine che faticano, in questo momento, ad arrivare a fine mese.

Le persone di cui sopra e di cui dovremmo ricordare i loro nomi vivono in un altro mondo,  sono l’espressione di un “potere”  cieco che vive nell’autoreferenzialità.

3 commenti:

  1. Carlo M. Fossaluzza16 novembre 2013 23:50

    Dividiamo la spesa e incidiamo questo post su una targa bronzea da affiggere sulla porta della nuova opera monumentale che tutti attendiamo trepidanti. Per la serie "affiggere per affliggere".

    RispondiElimina
  2. una mamma di Gaiarine19 dicembre 2013 11:06

    Bella l'iniziativa di invitare i genitori per lo scambio d'auguri tra bambini (che hanno cantato semplicemente qualche canto natalizio), dirigente scolastico e sindaco, sarebbe stato bello che fosse stata estesa anche alla sede di Gaiarine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se si riferisce alla festa con le famiglie che frequentano l'asilo ad Albina Le spiego che questa e' una tradizione che a Villa Elena c'e' sempre stata ed anche questa volta e' stata richiesta alle maestre , che hanno risposto positivamente. Sindaco , Dirigente e Parroco sono stati invitati . A parte le canzoni o poesie che preparano i bambini , tutto il resto e' organizzato da volenterosi genitori.

      Elimina

partecipa, dì quello che pensi! condividi le tue proposte!